Il footer è la parte del sito web che si trova in fondo, a chiusura di tutte le pagine. Il suo corrispondente nella carta stampata è il piè di pagina. Si ripete in ogni pagina del sito per accompagnare i visitatori fino all’uscita dalla pagina.

Spesso la sua valenza viene sottovalutata, ma ho imparato sulla mia pelle che ha un’importanza strategica fondamentale.

Oggi infatti siamo abituati allo “scroll” grazie ai social che frequentiamo quotidianamente. E proprio grazie a questi, una volta arrivati infondo alla pagina non siamo abituati a tornare su.

Non c’è una ricetta unica per realizzare il footer perfetto, ma puoi inserire molti elementi utili per facilitare la navigazione di chi visita il tuo sito web.

Gli elementi che puoi inserire nel footer sono:

1.Il copyright

è una dicitura importante che attesta che i contenuti presenti sul sito dei quali è autore il proprietario non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.

2.La privacy policy

è quel documento che descrive come il tuo sito raccoglie e usa i dati personali dei tuoi utenti. Il 25 Maggio con l’attuazione del nuovo GDPR la questione si è un po’ complicata. La privacy deve specificare ogni dettaglio riguardo all’uso che fai dei dati che raccogli sul tuo sito web.

3.I tuoi contatti

repetita iuvant. Ripeti in breve i tuoi contatti più importanti come email e numero di telefono.

4.Icone social

si utilizzano piccole icone che ricordano a chi visita il tuo sito dover poter trovare qualche curiosità in più su di te. Inserisci solo il social in cui sei maggiormente presente.

5.Iscrizione alla newsletter

inserire nel footer il box diretto per l’iscrizione alla newsletter è un’ottima strategia per ricordare ai tuoi lettori dove poterti seguire sempre.

6.Menù

puoi riportare il menù anche nel footer. Puoi decidere se replicarlo come nella parte alta del sito oppure riportare solo le pagine che sono maggiormente di interesse per il tuo target.

7.Scrivi chi sei e cosa fai

visto che le persone comprano da altre persone è sempre bene ricordare chi c’è dietro un prodotto o un servizio. Qui puoi inserire anche il link alla tua about page.

8.Ultimi articoli o eventi

il footer del tuo sito web è il posto ideale per ricordare le cose importanti come gli eventi a cui parteciperai o i tuoi ultimi articoli.

9.Certificazioni

se hai qualche certificazione o riconoscimento da sfoggiare è il momento giusto per farlo.

10Pulsante scrool to up: è un bottone che serve a far tornare l’utente immediatamente all’inizio della pagina. È utile anche dal punto di vista della usabilità del tuo sito web.

A questo punto devo farti una raccomandazione: non utilizzare tutti questi elementi insieme!
Solitamente il footer si divide in 3 o 4 colonne, quindi scegli solo alcuni degli elementi che ti ho appena indicato. Utilizza quelli che più assomigliano alla tua comunicazione e che ritieni più importanti comunicare per il tuo business.

Se hai bisogno di un aiuto per migliorare oppure creare il footer del tuo sito web, contattami. Sarò felice di aiutarti!

 

Stefania

Ciao mi chiamo Stefania e sono una web designer freelance! Con i miei servizi aiuto i liberi professionisti e le piccole attività a raccontarsi online nel modo migliore, attraverso la realizzazione di siti internet a Prato, Firenze e in tutto il nord Italia e la gestione dei social.