Lo ripeto spesso: ”il successo di un sito web dipende dai suoi accessi”. Ti sarai allora chiesta come si fa a sapere quanti sono questi accessi e soprattutto la loro qualità? La risposta è Google Analytics. Lo strumento imprescindibile se hai un sito web, un blog o un e-commerce e lo utilizzi in modo professionale. Ecco, quindi, per te una guida a Google Analytics con tutti i dati che devi monitorare per valutare la qualità degli accessi al tuo sito con una sorpresa che ti aspetta alla fine dell’articolo. Perché

“ciò che non si misura non si può migliorare”.

 

Cos’è Google Analytics?

È un software gratuito di analisi delle pagine web che fa parte della suite di Google. Ti permette di capire l’andamento del tuo sito web, del tuo blog o della tua landing page in modo approfondito. I numeri e i grafici presenti non sono, però, molto intuitivi per questo voglio aiutarti con una breve guida sull’utilizzo di Google Analytics.
Dal 25 Maggio 2018 è in vigore il GDPR: normativa Europea sulla privacy. Quindi per utilizzare Google Analytics devi specificarlo nella Cookie Law e nella Privacy Policy.

A cosa serve e come impostarlo sul tuo sito

Grazie a Google Analytics puoi indagare a fondo cosa funziona e cosa no del tuo sito web.
Puoi sapere:

  • Quante persone visitano il tuo sito
  • Da quali città provengono
  • Come sono arrivati sul tuo sito
  • Quanto tempo stanno sul tuo sito
  • Quali pagine visitano maggiormente

Questa è solo una piccola parte di ciò che puoi sapere da questo software di Google, ma sufficiente per capire quanto sia importante conoscere questi dati relativi al tuo sito web.

Per vedere le statistiche del tuo sito web su Google Analytics devi collegarli: ti spiego come.
Vai sul sito di Google Analytics e accedi ad Analytics con la tua Gmail. Una volta completata la registrazione otterrai l’ID di Monitoraggio Analytics. Ti basterà inserirlo nell’header del tuo sito web per iniziare a monitorarne l’andamento.

 

Guida pratica di Google Analytics

Una volta che avrai effettuato l’accesso alla tua dashboard ti troverai davanti questa schermata:

 guida-gooogle-analytics-Homepage

Non preoccuparti se la tua dashboard è tutta azzerata. È da questo momento che Google inizia a tracciare gli accessi al tuo sito e mostrarti i dati.

Come vedi, il menù è composto da:

  • HomePage: trovi la schermata con il riassunto di tutti i dati monitorati. Ti mostra i grafici relativi agli ultimi 7 giorni.
  • Personalizzazione: serve per personalizzare la tua dashboard
  • In tempo reale: da qui puoi vedere quante persone sono sul tuo sito nel momento in cui guardi Google Analytics. In questa voce trovi anche qualche pagina o articolo sta visitando l’utente e da quale città è collegato.
  • Pubblico: è la voce più strutturata che ti permette di analizzare in modo approfondito l’andamento del tuo sito web, blog o e-commerce.
  • Acquisizione: indica da quale canale entra il tuo utente. Può essere tramite ricerca organica su Google, social, direttamente scrivendo il tuo dominio oppure referral ovvero tramite un sito in cui è presente un link del tuo sito. Da questa analisi puoi capire come procede il tuo piano di marketing: se la maggior parte dei tuoi accessi proviene dai social vuol dire che stai lavorando bene con la comunicazione sui tuoi canali social, ma probabilmente avresti bisogno di rafforzare la seo del tuo sito web. Se così fosse potrebbe interessarti i miei articoli sulla seo: Cos’è la seo e come può aiutare il tuo sito a crescere oppure, se già sai la sua importanza, qui trovi alcuni suggerimenti utili: Posizionare il sito web: 6 errori seo che non ti accorgi di fare
  • Comportamento: in questa voce trovi le pagine più visitate del tuo sito con il relativo numero delle visualizzazioni.
  • Conversioni: è una sezione molto importante soprattutto per chi ha un e-commerce perché, in questo caso, ti permette di poter vedere quali sono i prodotti più acquistati e quelli che portano maggior guadagno.

Vuoi sapere come va il tuo sito web?

Per analizzare la salute del tuo sito web in termini di traffico gli elementi più importanti da controllare sono quelli della voce “Pubblico” e “Comportamento”.
Nella sezione Pubblico trovi varie voci, ma ti consiglio di soffermarti su “Panoramica”

 guida-google-analytics-Panoramica-pubblico

 

  • La prima voce da prendere in considerazione è “utenti”. Questa indica il numero di persone che sono entrate nel sito nell’arco di tempo preso in esame.
  • Le “visualizzazione di pagina” indica il numero totale di pagine che sono state visitate. E’ un dato importante rapportato al numero di utenti perché ti permette di capire se le persone visitano una sola pagina oppure si interessano anche ad altre parti del tuo sito o articoli del tuo blog.
  • La frequenza di rimbalzo è la sessione di una sola pagina del sito. E’ molto alto quando un utente apre una singola pagina del tuo sito ed esce senza visitare altro. Questo non è necessariamente un male, ma dipende dall’obiettivo del tuo sito web.

In questa pagina puoi anche conoscere da quale città provengono i tuoi utenti e quale risoluzione di schermo utilizzano. Questo ultimo dato è davvero molto importante. Se in questa scheda vedi che molte persone entrano nel tuo sito web, blog o ecommerce da cellulare, allora è una priorità assicurarti che il tuo sito sia responsive, cioè ben visibile dai dispositivi mobili. Se vuoi approfondire e capire quanto sia realmente importante questo aspetto puoi leggere l’articolo Perché avere un sito web responsive.

guida-google-analytics-risoluzione

  • Alla voce “comportamento” del menù, trovi una panoramica riguardo al comportamento che i tuoi utenti hanno nel tuo sito web. Un dato importante qui è il tempo medio sulla pagina. Se è di pochi secondi indica che, probabilmente, le persone che entrano sul tuo sito non leggono i tuoi contenuti ma scrollano rapidamente la pagina per capire in grandi linee di cosa parli. In questa schermata trovi anche le pagine più visitate con le relative visualizzazioni di pagine.

 guida-google-analytics-Panoramica-comportamento

  • Sotto panoramica, trovi, infine, il “flusso di comportamento”. Questo ti permette di vedere cosa fanno gli utenti una volta entrati nel tuo sito. Con questi dati puoi capire se una pagina oppure un articolo riceve maggiori visite e quindi è molto apprezzato. Se invece contiene un gran numero di uscite potresti pensare di rivedere la struttura o il contenuto di quella singola pagina per renderla più performante.

 guida-google-analytics-Flusso-di-comportamento

Per te che sei arrivata/o fino alla fine di questo articolo, ho preparato un infografica da tenere sempre a portata di mano per non dimenticare mai quali sono i dati da controllare per valutare la qualità degli accessi al tuo sito web. Cliccando sul bottone puoi scaricarla gratuitamente.

 

Spero che questa guida s Google Analytics ti sia stata utile per capire quali dati valutare per il tuo sito web. Se hai bisogno di aiuto per questa analisi puoi contattarmi e ne parleremo insieme.

Organizza il tuo blog con il calendario editoriale

Agosto, spesso, è il mese in cui si programmano i mesi successivi della propria attività. Per la pianificazione dei contenuti, usa il calendario editoriale.

Quali libri di formazione portare al mare

Ci sono molti modi per fare formazione riguardo al mondo del web: corsi, workshop, risorse gratuite. Ma i miei preferiti restano sempre i libri. Mi sono da poco appassionata al kindle, ma niente può battere il fascino di una libreria ben fornita! Ormai esistono libri...

I 7 migliori siti di foto da scaricare gratis

Anche se è spesso sottovalutato, una delle componenti più importanti del sito web è la fotografia. Foto belle e curate fanno davvero la differenza: segnano il passaggio dal dilettante al professionista, accolgono gli utenti invitandoli a restare e catturano...

Il web designer cosa fa e chi è? Scopri questa professione

Ciao, sono Stefania e sono una web designer freelance. Si va bene ma il web designer cosa fa e chi è? Wikipedia lo definisce come: “Colui che progetta e crea le singole pagine online: in generale è il responsabile del funzionamento tecnico del sito, della...

Guida a Google Analytics

Lo ripeto spesso: ”il successo di un sito web dipende dai suoi accessi”. Ti sarai allora chiesta come si fa a sapere quanti sono questi accessi e soprattutto la loro qualità? La risposta è Google Analytics. Lo strumento imprescindibile se hai un sito web, un blog o un...

Come scrivere una newsletter efficace: 5 consigli pratici

A fine Gennaio sono stata invitata all'Email Marketing Summit organizzato da Kloudymail. È stato un incontro molto interessante, in cui ho imparato come scrivere una newsletter efficace. Ho deciso di condividere queste informazioni con te che stai leggendo e di darti...

Perchè il tuo logo deve essere in vettoriale

Spesso mi capitano clienti che: “no no, il logo ce l’ho già! Ti mando la foto così la inserisci nel sito.” In queste situazioni non è sempre semplice spiegare che il marchio in foto, cioè in formato .jpg non basta. Quindi se anche tu sei tra le persone che hanno...

La mia prima volta al Web Marketing Festival

Hai mai sentito parlare di questo evento? E' il più grande evento Digital made in Italy. Organizzato da Search On Media Group, si svolge a Rimini ed è arrivato alla sua sesta edizione. Riscuote ogni anno sempre più successo, tant'è che questa edizione è durata 3...

Piano editoriale: il migliore amico per la gestione del tuo biz

Per noi piccoli imprenditori o freelance il tempo non basta mai. Avremmo bisogno di giornate da 36 o 48 ore, ma sono convinta che anche questo tempo in più non sarebbe comunque sufficiente. Troveremmo altri progetti da realizzare, altro materiale da creare e altre...